LAURA VENTURINI

a20210101_110312.jpg

Regista della compagnia:
Compagnia Notte Dell'Orso

Laura Venturini dorme troppo poco. Il sonno è la sua moneta di scambio: sin da giovanissima, le sue notti sono riempite di una varietà di libri divorati nel buio, col passare degli anni affiancati dagli appunti di scuola. Il Triennio IUAV in Arti Visive, la laurea di 2° livello all'Accademia di Belle Arti-Scenografia e il master in Regia Lirica la portano a Venezia e si succedono man mano con progetti d'esame, bozzetti scenografici e tesi di laurea che, inevitabilmente, popolano le sue giornate e le prolungano ben oltre il tramonto. Nel 2012 comincia la sua esperienza lavorativa come assistente scenografa per l'opera lirica e per eventi all'aperto e, dal 2017, assistente alla regia in opera e prosa: così, da quasi 10 anni vive l'avventura di collaborare a spettacoli al Teatro La Fenice, Malibran, Festival della Val D'Itria, Maggio Musicale Fiorentino. Il 2020 porta un cambiamento repentino: è molto difficile ottenere ingaggi da teatri chiusi, bisogna tentare il salto nel vuoto. Per Laura significa dar vita al suo primo progetto come autrice e regista: nasce la compagnia teatrale Notte dell'Orso, che debutta l'estate dello stesso anno con spettacoli all'aperto immersi nella natura di boschi e laghi trentini. Così, le notti rimangono senza sonno, ma popolate da storie non solo stampate su carta, ma anche fatte di teatro, danza, musica e idee galoppanti, sogni incredibilmente veri. Fra i lavori imminenti, a fine Ottobre 2022: La Cena del Tempo, opera barocco-elettronica di è drammaturgo, librettista, regista e scenografa, e URSUS-anatomia di un rito, di cui è autrice e regista, con Notte dell'Orso.